Alcuni utensili da cucina non sono utili quanto sembrano. Ecco quali (Parte 2):

4

Padelle arrugginite


Siamo tutti un po’ colpevoli di possedere (ed usare regolarmente) delle padelle piuttosto vecchie, magari perché pensiamo non sia un gran problema, e che sia solo un problema di aspetto e non di funzionalità. Purtroppo non è così, e questa è una delle prime cose di cui liberarsi quando si pulisce una cucina. La ruggine non fa bene alla vostra salute, e cucinarci del cibo non è una buona idea.

5

Vecchie Spugne 


Questo è un consiglio che dovreste già dovuto seguire da tempo. Le spugne non durano a lungo, e sono uno dei luoghi con il più grande accumulo di batteri della vostra casa (persino più che la tavoletta del bagno). Quindi, se non volete trasferire quei batteri ai vostri piatti e di conseguenza alla vostra bocca, non dovreste avere una spugna per più di una o due settimane. Cambiatela di frequente e buttatela nell’esatto momento in cui comincia ad avere un odore insolito.

6

Buste di plastica 


Se anche voi siete una di quelle persone che accumula buste di plastica anche senza un’apparente ragione, allora anche voi avete un intero cassetto della cucina pieno solo di vecchie buste del supermercato. Ne avete bisogno? No? Allora è il momento di liberarsene!

7

Cucchiai di legno anneriti
Avete davvero bisogno di tenere un cucchiaio di legno ormai completamente annerito da mesi di utilizzo? No, non ne avete bisogno. Per quanto ne sapete la parte nera potrebbe essere muffa e non solo il risultato di una distrazione ed un cucchiaio dimenticato in una pentola. Non rischiate. I cucchiai di legno sono molto economici e possono essere facilmente sostituiti.

8

Taglieri ormai rovinati 
Se utilizzate un tagliere di legno, ci sono molte possibilità che esso si riempia presto di graffi. Se questo è il caso, è il momento di buttarlo via e prenderne uno nuovo. Non importa se si tratti di legno o plastica, se ci sono un sacco di raschi è il momento di buttarlo via. I batteri che si conservano in tutti quei raschi e tagli sono davvero difficili da ripulire, e non vorrete di certo averli sul vostro cibo!

9

Spezie scadute 
Molte persone non realizzano che anche le spezie possono scadere. Per anni, ho pensato che potessero durare per sempre! Ma purtroppo anche loro scadono, e dovreste davvero liberarvi di quelle più vecchie. Probabilmente le spezie scadute non vi daranno problemi di stomaco (a meno che non siano davvero molto vecchie e ricoperte di muffa), ma non daranno un sapore piacevole ai vostri piatti, quindi perdendo completamente la loro utilità.

Molte non hanno una data di scadenza sulla confezione, ma basta anche solo guardarle o annusarle per capire quanto siano vecchie e in che condizioni si trovino. Le vecchie spezie avranno un colore sbiadito e giallognolo, mentre quelle nuove sono più brillanti. L’odore vi farà realizzare quando una spezia è scaduta, dato che le spezie più fresche hanno un odore molto più pungente di quelle vecchie.

10

Condimenti spaiati 
Tutti noi ci siamo trovati almeno una volta ad accumulare compulsivamente salse e condimenti monouso da ristoranti o fast food. La maggior parte delle volte questo comporta solo uno spreco di spazio, dato che spesso ci si dimentica della loro presenza e si finisce per far scadere il condimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *